Adrenalink Tattoo

Tatuaggi dal 1993 a Venezia

Pelle tatuata conservata in Formaldeide-Polonia

C’è un articolo a riguardo in inglese qui, tratta della collezione del Dipartimento di Medicina Forense dell’Università di Jagiellonian a Cracovia in Polonia. La collezione conta di 60 pezzi tutti provenienti da detenuti nella prigione vicina all’università in via Montelupich e da deceduti della zona sui quali venne effetuata un autopsia….

Secondo Katarzyna Mirczak, la collezione aveva lo scopo di decifrare il  segreto codice criminale  che stava dietro a questi tatuaggi. Sempre secondo la Mirczak: “  In Polonia il tatuaggio è piuttosto comune tra i criminali. Tradizionalmente infatti i tatuaggi si ritrovano su persone con tendenza a comportamenti perversi e criminali: ladri, stupratori, papponi, scassinatori. Fu notato (nella ricerca universitaria), che una percentuale significante di persone con tatuaggi mostrava segni di devianze della personalità e comportamento aggressivo.
Negli anni ’60 in Polonia, tatuarsi in prigione richiedeva capacità particolari ed ambizione criminale- era una sorta di fregio nobiliare, ogni tatuaggio nel mondo criminale , aveva un significato”



Non saprei come definire chi stacca pezzi di corpo da un cadavere per studiarne i comportamenti criminali, una foto non poteva essere sufficente?

Schermata 2010-08-11 a 06.26.36
Schermata 2010-08-11 a 06.28.49


Schermata 2010-08-11 a 06.29.05
Schermata 2010-08-11 a 06.29.20

I criminali dei quali stiamo parlando erano persone private della loro libertà dai giudici di un regime comunista totalitario che governò il paese dal dopoguerra fino al 1989, ci fu una vera e propria rivolta nel 1956 che fece desistere il carattere oppressivo del regime liberando diversi prigionieri dalle galere(magari anche questi erano tatuati).

Schermata 2010-08-11 a 06.29.45

Che società poteva esserci in Polonia dopo due guerre mondiali, deportazioni di massa e tutti gli orrori ai quali l’umanità ci ha abituati? Che giustizia poteva esserci sotto un regime ? Erano tutti dei criminali quelli in galera? Perchè lo erano diventati?

Schermata 2010-08-11 a 06.26.51
Schermata 2010-08-11 a 06.30.09


Schermata 2010-08-11 a 06.30.24
Schermata 2010-08-11 a 06.30.35

Molto è stato detto e molto è stato scritto sul tatuaggio carcerario Russo ad esempio,  su quello italiano, francese e spagnolo ad opera di Lombroso, ma credo che gli unici a conoscere la verità siano quei poveretti o quei disgraziati che per varie vicissitudini si sono trovati dietro alle sbarre, alla gogna dell’umanità.

Schermata 2010-08-11 a 06.27.20
Schermata 2010-08-11 a 06.27.46


Schermata 2010-08-11 a 06.28.05
Schermata 2010-08-11 a 06.28.18


Schermata 2010-08-11 a 06.28.35

Il dottor Fukushi Masaichi(1878-1956) in Giappone collezionò diverse pelli tatuate che oggi sono proprietà dell’ Università di Tokyo chiedendo l’autorizzazione pre mortem e spesso pagando i tatuati affinchè si facessero finire i tatuaggi,in più i tauati erano persone libere… questo mi sembra un approccio più onorevole che strappare brandelli di corpo ad una persona privata della libertà, qualsiasi cosa abbia commesso.

Dalla collezione del dottor Fukushi.


3 Commenti:
  • 11 agosto 2010 - 09:35 - Andrea scrive:

    interessante, non avrei mai pensato che esistesse una collezione di pezzi di pelle tatuati…

  • 24 settembre 2010 - 06:57 - holiday insurance 65 scrive:

    Possibly the best thing I have read all year!!!

  • 25 settembre 2010 - 12:53 - Crez scrive:

    grazie a tutti dei commenti, Lo sfondo…. forse!

3 Risposte a “Pelle tatuata conservata in Formaldeide-Polonia”





ATTENZIONE! Inserendo qui il tuo commento garantisci ad Adrenalink Tattoo la possibilità di riprodurre quanto scritto senza nessun limite di utilizzo.
I commenti prima di essere pubblicati vengono controllati, eventuali commenti "inappropriati" sarrano rimossi a discrezione dell'amministratore.


Adrenlink Tattooing Marghera

Home Studio Orario Gallerie Faq Contatti
Blog Crez Manekistefy Rio Shop

Crediti
Privacy