Adrenalink Tattoo

Tatuaggi dal 1993 a Venezia

Save the Amsterdam Tattoo Museum

L‘Amsterdam Tattoo Museum è il tempio mondiale della cultura del tatuaggio, ad un anno dalla sua apertura, ha recentemente vinto il premio come miglior museo di Amsterdam.

Il museo è la mostra permanente della incredibile collezione di Henk Shiffmacher, noto come Hanky Panky, tatuatore Olandese e leggenda vivente del mondo del tatuaggio…se avete mai sfogliato il libro di taschen “1000 tattoos” tenete presente che quelle foto sono tutte di sua proprietà….

Ad un anno di distanza, il museo va alla grande dunque, ma….. Henk e tutto lo staff di tatuatori e collaboratori sono stati sbattuti fuori arbitrariamente dai loro partner “istituzionali”, che però tengono in “ostaggio ” l’intera collezione di Henk, e a quanto pare tengono aperto al pubblico il museo…

Il museo nacque dalla collaborazione di Henk con “Partners aan het werk”, una associazione che si occupa della reintegrazione sociale di ex tossicodipendenti, infatti il museo aveva anche questa nobile funzione sociale di ridare dignità a persone che si sono perse per la strada.

L’accordo tra le due parti era che Henk e tutta la sua squadra avrebbero creato il museo da zero, riempito gli scaffali con la preziosa collezione, avrebbero creato uno studio di tatuaggi  “the Tattican” che ospita “la crème de la crème” dei tatuatori internazionali oltre che una bella “crew” di tatuatori “resident”  ed avrebbero svolto tutte le attività di ricerca, promozione che hanno reso il museo un faro per tutta la tattoo community. La controparte “Partners aan het werk” avrebbe pagato le spese vive, l’affitto dell’edificio per 10 anni, e si sarebbe occupata del personale alla reception , di tutta la logistica; l’accordo purtroppo fu siglato con una stretta di mano…. ….. mentre il museo andava alla grande, i rapporti tra il gruppo di Henk e l’amministrazione di Partners aan het werk  si sono deteriorati, ogni cosa compreso cambiare una lampadina era diventato difficile, richiedeva burocrazia interna e sbattimenti che di sicuro non erano negli accordi iniziali ne nello stile del nostro amato pirata olandese Hanky  Panky….

La crisi economica è la scusa che i governi di tutta Europa (ndr. merde!!) stanno usando per tagliare i fondi alle attività sociali, la scure ha colpito anche Partners aan het werk, che ha visto un decurtamento importante dei propri finanziamenti pubblici, gli stipendi pagati in ritardo ecc…. In questo clima i rapporti già tesi tra le due parti si sono ulteriormente degradati, tanto che alcuni rappresentanti di Partners aan het werk se ne sono andati, ed i veri fondatori del museo, Henk  la moglie Louise e tutto lo staff hanno deciso di chiudere definitivamente i rapporti con “Partners aan het werk” e di tenere il museo a loro spese…. Purtroppo però il contratto d’affitto è intestato a “Partners aan het werk” e dopo un giorno di contrattazione, tutti i partner di Henk, hanno ricevuto una lettera che li obbliga a restare fuori dall’edificio del museo , gli vengono dati 14 giorni per portare fuori la loro collezione…Nel museo si trova anche la mostra su Sailor Jerry, che doveva partire con la festa dell’8 dicembre, ma i Partners aan het werk si rifiutano di restituirla ai legittimi proprietari…

In più Il museo è un opera d’arte in se visto che tutto è stato studiato nei minimi dettagli da Henk, arredamento, dipinture (è stato perfino ricreato il pub del bristol tattoo club) quindi… troppo facile dire ok, ti prendi la tua roba e te ne vai…..

Non sappiamo ancora come potrà finire questa situazione, quello che sappiamo è che Henk e company sono stati ovviamente “infamati” dalla stampa olandese (ndr. merde!!!)e che ora hanno bisogno dell’aiuto di tutta la tattoo comunity. ecco cosa possiamo  fare secondo Henk:

-Continuate a diffondere le notizie che ci riguardano.

-Fate una donazione piccola o grande via  Paypal info@bluebonesociety.com

-Fai un tatuaggio per il museo , fagli una foto e partecipa al concorso 1000 tattoos for the Amsterdam Tattoo Museum competition

-Canta una canzone su Youtube

-Fai una t-shirt “save the ATM”da vendere per il tattoo museum

-Cucina biscotti da vendere per il tattoo museum

-Organizza un party per salvare l’ATM

-Diventa membro della Blue Bone Society

-Mettici nei tuoi pensieri

-Vendi il tuo corpo

-Devolvi l’incasso di un concerto

-Rapina una banca

-Organizza un asta

-Partecipa il 2 Dicembre alla “2nd worldwide Tattoos for History day” in collaborazione con www.tattooplatform.nl

Ora sapete cosa fare!!!!!


Nessuna Risposta a “Save the Amsterdam Tattoo Museum”





ATTENZIONE! Inserendo qui il tuo commento garantisci ad Adrenalink Tattoo la possibilità di riprodurre quanto scritto senza nessun limite di utilizzo.
I commenti prima di essere pubblicati vengono controllati, eventuali commenti "inappropriati" sarrano rimossi a discrezione dell'amministratore.


Adrenlink Tattooing Marghera

Home Studio Orario Gallerie Faq Contatti
Blog Crez Manekistefy Rio Shop

Crediti
Privacy