Adrenalink Tattoo

Tatuaggi dal 1993 a Venezia

TATTOOS IN THE HOOD vol 2

Dopo il successo di TATTOOS IN THE HOOD, WALK IN DAY e BLOCK PARTY, Domenica 11 Settembre replichiamo la giornata “TATTOOS IN THE HOOD vol2″…
-
ore 14.00: APERTURA.
I tatuatori guests e i nostri resident esporranno le tavole con i flash che tatueranno nell’arco della giornata…suddivisa in due ROUND dove musicisti e tatuatori si uniscono per dar vita a TATTOOS IN THE HOOD; live/dj set rap e tatuaggi!

dalle 14.30 alle 17.30:PRIMO ROUND.

Ad aprire la giornata musicale ci sarà il djset di dj Muto ed il live dei 4 ROOMS FAMILY per i “TATTOOS” invece ci sarà VINIL da Skin Fantasies (BERGAMO), VIOLA PILAR BEA da Ten Bells Tattoo (Roma) e GUIDO GB da Ladies & gentlemen (Vicenza)

Dalle 17.30 alle 21.00 SECOND ROUND.

Secondo turno per BILLI BOI da Electric Tattoo Studio (Torino), CREZ resident Adrenalink Tattooing, RIO resident Adrenalink Tattooing e DIEGO KNORE resident Adrenalink Tattooing accompagnati dal sound di BIG MIKE e DJ MARKINO a seguire Dj set di MANEKISTEFY

NON MANCATE!!

LA MUSICA CHE TROVERETE DOMENICA 11 SETTEMBRE

4ROOMS FAMILY

BIG MIKE E DJ MARKINO

E QUESTI SONO I TATUATORI DI DOMENICA:

VINIL da Skin Fantasies, BERGAMO.

VIOLA PILAR BEA da Ten Bells Tattoo, Roma

GUIDO GB da LAG tattoo, Vicenza

BILLI BOI da Electric Tattooing Studio, Torino

CREZ resident Adrenalink Tattooing

RIO resident Adrenalink Tattooing

DIEGO KNORE resident Adrenalink Tattooing


Teaser di presentazione della mostra di HOKUSAI, HIROSHIGE e UTAMARO

In occasione del centocinquantesimo anno di relazioni diplomatiche tra Italia e Giappone, il 22 Settembre verrà inaugurata a Palazzo Reale a MILANO una mostra da non perdere assolutamente con protagonisti i più famosi e straordinari Illustratori Giapponesi: Hokusai, Hiroshige e Utamaro.
Noi siamo orgogliosi di far parte di questo importante progetto iniziando la promozione della mostra con l’ intervista a Massimiliano Crez Freguja.
La mostra si prolungherà fino al 29 Gennaio 2017.
Seguiteci per sapere tutto sulla grande esibizione e su tutto quello che succederà prima del suo inizio #followthewave


“FEMALE FIGURE IN JAPANESE FOLKLORE” exhibition in Dusseldorf by Manekistefy

Sabato 25 Giugno 2016 alle 19.00 inaugura la mostra di Manekistefy alla galleria 1900 , Düsseldorf (DE),  Ellerstrasse 155,

Questa mostra è stata ideata come percorso attraverso il folklore e le regioni giapponesi scoprendo, tramite dipinti, le varie figure femminili protagoniste della storia, delle fiabe, delle religioni e della tradizione del sol levante, sopratutto nei paesi occidentali, se si pensa alla donna in Giappone nella storia la si associa con facilità alla figura della cortigiana e della geisha tralasciando un intero universo di personaggi rappresentativi e importanti per la cultura nipponica.

Se siete nei paraggi Sabato 25 Giugno vale la pena fare un salto, sennò attendete il prossimo post sul nostro web site, o seguite nei social MANEKISTEFY:
INSTAGRAM: manekistefy_adrenalink
FACEBOOK: manekistefy.adrenalink

BIOGRAFIA MANEKISTEFY:
Socia dello studio Adrenalink Tattooing di Marghera dal 1997, Stefania Cagnin alias Manekistefy inizia a tatuare nel 2001.
Appassionata da sempre di cultura giapponese, dal 2003 viaggia di frequente verso l’isola nipponica per studio e curiosità, apprendendo e praticando lo stile del tatuaggio tradizionale giapponese e quello Kawaii, più spensierato.
Ha partecipato e collaborato a numerose mostre come “Animals” a Venezia, ” Sante Peccatrici” a Roma e “Girls Girls Girls”
a New York oltre a varie conferenze incentrate sul tatuaggio giapponese e la sua storia.

“Mi piace lasciarmi incantare dall’illustrazione: l’impatto che ti regala e la potenza che una bella immagine ti spingono a desiderarla ed ecco che con il tatuaggio diventa ancor più tua”


INTERVISTA CON VIOLA PILAR BEA SULLA MOSTRA “NERO- the flexibility of black”

Di recente il famoso blog inglese ” th-ink ” ha pubblicato una breve intervista fatta da Ilaria Pauletti a Viola Pilar Bea (Tatuatrice e curatrice) per parlare della mostra “NERO - the flexibility of black” presentata il 5 Maggio 2016 alla galleria Parione 9, Roma.
All’interno della mostra potete trovare le opere di diciannove maestri tatuatori provenienti dal Giappone, Stati Uniti ed Europa, tra cui i nostri resident CREZ, MANEKISTEFY, RIO e DIEGOKNORE, accomunati tutti dall’uso del colore nero;  le opere sono state realizzate su vari supporti con tecniche diverse.

“Il Nero è la somma dei colori dello specchio cromatico, nel suo assoluto troviamo un carattere duttile e nella sua drammaticità scopriamo l’enigma della poesia. Negli ultimi anni, nel mondo del tatuaggio, il colore nero ha acquisito un ruolo di rilievo e ne troviamo una sua affascinante applicazione in differenti stili: dal giapponese al tradizionale americano, dal geometrico al classico figurativo fino ad arrivare alle più estreme sperimentazioni come, ad esempio, il decorativo indiano o l’ immaginario dark/alchemico.” (Viola Von Hell)

Godetevi L’intervista.

http://www.th-ink.co.uk/2016/05/27/exhibition-nero-the-flexibility-of-black/


Domenica 15 Maggio WORKSHOP a cura di Manekistefy e Crez alla galleria Parione 9 a Roma

Domenica 15 Maggio per chi fosse a Roma, per l’ esattezza in via di Parione 9 (piazza Navona) alla Galleria Parione9 si terrà un workshop a cura di Manekistefy e Crez sulla storia del tatuaggio Giapponese:

Da centinaia di anni lo horimono ha ispirato ed emozionato generazioni di giapponesi e stranieri, ha radici profonde nel folklore e nella cultura nipponica.
È il primo esempio storico di tatuaggio pittorico policromo, nato per adornare tutto il corpo.
Il tatuaggio figurativo giapponese visse il momento di massimo splendore nel periodo Edo, durante la lenta discesa della figura del samurai e la crescita economica della classe sociale degli artigiani (shokunin) e commercianti .
Lo horimono fu una pratica che crebbe nei quartieri popolari di Edo, come Asakusa e nei quartieri del piacere come Yoshiwara, e fu preclusa alla classe dirigente, che tentò in ogni modo di vietarla.
I disegni del tatuaggio si ispiravano alle stampe dell’ukiyoe che spesso accompagnavano i racconti di eroi valorosi e le loro avventure.
Lo horimono è arrivato fino ai nostri giorni conquistando il gusto occidentale pur restando un clandestino in patria, dove la pratica non è ancora completamente legale ed essere tatuati è una discriminante sociale molto seria; essere Tatuatori è vietato.

Vi aspettiamo

Domenica 15 maggio 2016 – dalle ore 17.00 alle ore 19.00
costo del workshop: 10 € prenotazione obbligatoria

galleria Parione9 via di Parione 9, Roma (piazza Navona)

per maggiori info: email parione9@gmail.com oppure tel. 06 45615644

A seguire un paio di lavori di Manekistefy e Crez..

Crez

Manekistefy

Crez

Manekistefy

Crez

Manekistefy




BOLOGNA TATTOO EXPO

Buongiorno a tutti!
Queste sono un paio di foto che raccontano la nostra gita fuori porta alla Bologna Tattoo Expo.
Oltre alle foto potete vedere un breve video della Live performance di Crez.
Un ringraziamento speciale a Marco Leoni e Genziana..Check it.




INTERVISTA AD ADRENALINK SU RADIO BASE

Ciao a tutti! Vi comunichiamo che questa sera, giovedì 10 marzo 2016, il team Adrenalink al completo sarà ospite a Radio Base.Dalle 21.00 alle 22.30, all’ interno della trasmissione “circo disco orario” saremo lì per raccontarvi ventitré anni di Adrenalink Tattooing a Marghera.

Un viaggio a partire dagli anni ’90 a Marghera dove tatuare era considerato tabù, fino ad arrivare ai giorni nostri dove il tatuaggio oramai è entrato nel “paniere” dell’ istat.

Per seguire la diretta dal web: cliccare su “live streaming” nel website www.radiobase.net
Per seguire la diretta dalla radio sintonizzatevi sulla frequenza FM 100.40.

STAY TUNED!!


PERSONAGGIO DEL MESE: Rori Hakucho Chojun

Storia:

Prima di diventare proprietario e boss del mercato del pesce, Rori Hakucho Chojun era un ladro molto astuto assieme a suo fratello, Sekaji Choc. Quest’ultimo era un traghettatore spesso accompagnato da Chojun: a metà del viaggio, quando i passeggeri non erano più in grado di scendere, i fratelli improvvisamente aumentavano il costo del biglietto; così  facendo riuscivano a ottenere più soldi di quelli previsti dai viaggiatori.

Durante un combattimento contro Koku Sempu Ricki, il quale aveva causato dei problemi vicino alle barche da pesca, Rori Hakucho Chojun incontrò per la prima volta i banditi Ryosanpak. Durante la zuffa, i combattenti caddero in acqua e Chojun vinse perché Ricki non sapeva nuotare. Il diverbio si decise una volta arrivati alla battigia.

Il proprietario del mercato del pesce si decideva in base alle abilità di nuotatore, le quali furono parimenti accennatate nell’iscrizione sulla stampa di Kuniyoshi: “lui è eccezionalmente coraggioso, ha il corpo più bianco della neve ed è capace di galleggiare nell’acqua; inoltre è capace di stare sott’acqua 7 notti e 7 giorni senza difficoltà.”

Stampa di Kuniyoshi:

In questa stampa (capitolo 118), Chojun ha forzato le sbarre del cancello sott’acqua di Yukin, vicino al castello di Koshu, dove i nemici della banda Ryosanpaku trovarono rifugio. Tuttavia, il nemico ha anticipato l’arrivo di Chojun e i soldati, stando in piedi sul muro del castello, gli lanciarono una pioggia di frecce. Chojun, con il corpo muscoloso e tatuato, occhi feroci e spada stretta fra i denti, fronteggia il suo nemico a testa alta.
Successivamente, però, morì a causa delle numerose ferite subite.
I tatuaggi che frequentemente appaiono sul corpo di Chojun non sono accennati nel Shuihuzhuan, che narra, invece, solo del suo corpo bianco come la neve e la seta.
Questo bellissimo ritratto di Chojun doveva essere molto popolare durante la vita di Kuniyoshi dato che questi stampò fogli finché la matrice non fu totalmente logorata. Nell’edizione successiva vennero usati numerosi colori.

L’edizione di Ibaya, datata attorno al 1845, si differenzia leggermente da quella di Kagaya: i colori sono più rigidi e il muro della parte superiore, solitamente grigio, nella versione Kagaya è blu.
La “cartuccia” contenete la firma di Kuniyoshi è rossa nella versione di Kagaya e icambia anche il trattamento delle onde. Infine, il piede destro di Chojun brilla chiaramente attraverso l’acqua nell’edizione di Kagaya; questo non risulta nella stampa di Ibaya.

Disegno e Traduzione di Manekistefy


CREZ BIG CARTEL

E’ con piacere che vi comunico il nuovo “BIG CARTEL” di Crez, da ora potete acquistare i prodotti di Massimiliano CREZ Freguja non solo nel nostro shop o alle convention ma anche on line.
Questo è l’indirizzo:

http://crezadrenalink.bigcartel.com/

Potete trovare, T-shirt, Tavole, Libri, ed altri lavori.
Nel frattempo alcune foto dei lavori che potete trovare nello shop online…cheers

  • Scritto il 13 gennaio 2016 alle 14:58 da Kaya
  • Commenti disabilitati
  • Crez Lo Studio

TATTOOS IN THE HOOD photos part 2

Ricordando Tattoos in the hood..gustatevi la seconda parte!!

  • Scritto il 7 gennaio 2016 alle 18:22 da Kaya
  • Commenti disabilitati
  • Lo Studio

Pagina 4 di 24
« Prima
...
2
3
4
5
6
10
20
...
Ultima »

Adrenlink Tattooing Marghera

Home Studio Orario Gallerie Faq Contatti
Blog Crez Manekistefy Rio Shop

Crediti
Privacy